Incontri di sensibilizzazione Analisi Corporea della Relazione

Il giorno sabato 17 Marzo dalle ore 10.00 alle ore 16.00 presso l’asilo nido Il Nuovo Guscio, in via delle Monache 3 e domenica 18 marzo in via Fratelli Zambon 2, si terranno due incontri per avvicinare all’Analisi Corporea della Relazione. .
L’Analisi Corporea della Relazione è un metodo di Analisi Personale che si svolge in gruppo. Il metodo è stato elaborato dal Prof. Andrè Lapierre e da Anne Lapierre e dagli Analisti Corporei che attualmente collaborano nella Società Europea di Analisi Corporea della Relazione.
Si basa sull’espressione libera e spontanea del corpo e del movimento inseriti nella dimensione del Gioco Simbolico (Fare finta di…)
Il percorso si articola in 3 momenti:
Attività pratica e dimensione creativa: corpo, movimento, gioco e rilassamento;
Verbalizzazione delle situazioni relative vissute;
Presa di coscienza delle proprie modalità relazionali;
FINALITA’
Promuovere il processo di conoscenza, elaborazione, integrazione ed individuazione di sè.
È indicato a tutte le persone che si occupano di educazione e relazioni d’aiuto. Ma in realtà … a tutti!Dato che la relazione con “l’altro” permea le nostre vite!
Gli incontri si svolgeranno con il seguente orario dalle 10.00 alle 16.00 (è prevista una pausa pranzo dalle 13.00 alle 14.00).
Si consiglia un’abbigliamento comodo tipo tuta da ginnastica, calzini antiscivolo, coperta e cuscino per i momenti di rilassamento.
Costi:
€75 compresa tessera associativa, assicurazione, organizzazione e due pause caffè
ci si iscrive ad un unico incontro a scelta (o Trieste o Staranzano).
I conduttori:
Alex Oliveira Psicomotricista Relazionale e Analista Corporeo della Relazione
Paola Scarpin Analista Corporea della Relazione
Per informazioni ed iscrizioni:
paola.scarpin@libero.it
Termine delle iscrizioni lunedì 12/03/2018.
Ai partecipanti verrà invita una scheda d’iscrizione e alla fine dell’incontro verrà rilasciato un’attestato di partecipazione.

By | 2018-02-15T20:35:58+00:00 14 febbraio 2018|Categories: News|0 Commenti
Da più di 30 anni ci prendiamo cura dei bambini e delle loro famiglie.

Scrivi un commento